Canva per l'istruzione, strumenti didattici per la scuola

Canva per la scuola: come creare lezioni creative e coivolgenti

Sei un insegnante e il tuo cruccio è coinvolgere le tue classi? In questo articolo spieghiamo come creare lezioni creative con Canva.

Canva è un ottimo strumento per la didattica, perché permette di creare lezioni creative in maniera semplice e intuitiva.
In questo articolo, noi di Idee per la scuola, spieghiamo cos’è, come usare Canva e perché è un ottimo strumento per la didattica. Trovi una breve guida che illustra come creare progetti, come personalizzarli e presentarli durante la tua lezione.
E in più una chicca: se vuoi passare dalla teoria alla pratica, a fine articolo ti raccontiamo la storia di un’insegnante che usa questo tool per rendere le lezioni creative, dinamiche e interessanti. 

Cos’è e come usare Canva

Canva.com è un sito in cui è possibile creare grafiche di vario tipo in differenti formati. Previa registrazione dell’utente, il sito mette a disposizione le sue funzionalità in una versione gratuita e in una a pagamento, a seconda delle necessità (quello che nel mondo del web viene definito strumento freemium ossia free + premium).

Proponiamo Canva come strumento per creare lezioni creative e dinamiche perché da qualche anno ha messo a disposizione una sezione dedicata alla scuola e alle lezioni da remoto. Come recita il sito, la versione di Canva per la scuola è gratuita, per sempre.

Canva per l'istruzione, strumenti per la scuola

 

Ma vediamo, nello specifico, come usare Canva. Ecco le varie fasi.

  • Registrarsi: per iniziare a usare Canva è necessario registrarsi. È possibile farlo tramite i propri account social o tramite la mail. Per richiedere l’account gratuito per la scuola, è necessario accedere alla pagina dedicata.
  • Iniziare un progetto: una volta registrati, si accede alla pagina principale. Da qui, nella barra di ricerca interna è possibile selezionare la tipologia di progetto che si vuole iniziare. Si può scegliere tra vari formati, dai calendari, alle presentazioni, dai fogli per esercizi, a post per i social.
  • I modelli: Canva mette a disposizione dei modelli e degli esempi di progetti, divisi per categoria. Nella sezione “Istruzione” ci sono diversi modelli: calendario di lezioni, creazione di certificazioni, mappe mentali, storyboard, presentazioni, fogli di esercizi e altri.
  • Crea e modifica: una volta selezionato il tipo di progetto, Canva si apre in un’altra pagina: è la sezione modifica. Qui è possibile lavorare al progetto, scegliendo i font, le immagini da inserire, i layout, le animazioni e altre specifiche tutte da scoprire. Come per i file di Google Drive, anche Canva salva gli aggiornamenti e le modifiche al progetto in automatico.
  • Scaricare il progetto: in ogni momento è possibile scaricare il progetto sul quale si sta lavorando. Anche in questo caso, sono disponibili vari formati e varie dimensioni a seconda delle necessità.
  • Condividere il progetto: è anche possibile condividere il progetto tramite app di messaggistica, sui social o salvarlo in Google Drive, collegando Canva ai propri account.
  • Presentare: una funzione molto comoda è la possibilità di presentare il progetto, come se si trattasse di una presentazione in Power Point. Questa funzionalità è supportata anche durante le videochiamate con le applicazioni più diffuse come Meet, Zoom, Teams.
Canva è ideale per creare lezioni creative, dinamiche e interattive. Ha una versione gratuita per la didattica.

Tips: i trucchi per creare lezioni creative con Canva

Creare lezioni creative anche per i professori non è mai stato così semplice! Ecco alcuni accorgimenti per rendere le presentazioni dinamiche e coinvolgentiEcco alcuni consigli per farlo al meglio.

Consiglio #1: usa bene i colori 

Sai che i colori hanno un significato e a seconda del tipo suscitano determinate emozioni e sensazioni? Per esempio, il rosso è da sempre associato alla percezione di pericolo. Quando selezioni la palette di colori che vuoi usare per la tua presentazione, tieni conto delle emozioni che vuoi suscitare. Vedrai che sarà naturale per te, scegliere alcuni colori e, al contrario, lasciarne da parte altri.

Consiglio #2: punta su elementi ricorrenti

Usi spesso le presentazioni? Allora prova ad immaginare quali elementi possono essere ricorrenti in tutte le tue lezioni in modo da essere riconoscibili. Per questo Canva mette a disposizione una sezione chiamata “Kit aziendale” dove salvare delle impostazioni predefinite come font, colori, dimensioni preferite.

Consiglio #3: crea team per condividere i progetti

Lavori a una lezione insieme con una collega o un collega? Volete creare una presentazione a quattro mani? Sappi che puoi condividere i progetti con altri account Canva, fino a 5 persone, nella sezione “Crea un team”.

Consiglio #4: confrontati con altri insegnanti su Facebook

Hai capito come usare Canva, ma senti di avere bisogno di un confronto con altre persone che lo usano da più tempo? Su Facebook esistono innumerevoli gruppi in cui è possibile trovare consigli e suggerimenti. Uno fra tutti è Canva Teachers Community che conta circa 25 mila persone da tutto il mondo.

Canva Teachers Community

Idee di materiali e lezioni creative con Canva

Canva quindi dà la possibilità di giocare con gli elementi delle presentazioni. Ma non finisce qui.

Miss Angela, maestra di inglese per le scuole elementari, usa Canva, integrandolo con altri strumenti digitali per rendere le sue lezioni dinamiche. Miss Angela ha raccontato nell’intervista per Idee per la scuola che ha usato Canva per creare delle certificazioni e delle cartoline. Grazie al tool, riesce a rendere le famiglie e i bambini stessi ancora più partecipi delle attività che svolgono sia in classe che a distanza, a seconda delle occasioni.

Hai già usato Canva per creare le tue lezioni? Compila il form, raccontaci le tue idee creative e ti contatteremo: chissà che non sia proprio tu il prossimo protagonista delle nostre storie!

Di Marcella Peverini